Disegnare le gocce d’acqua

53727_10201840126236291_7893004235487355761_o
foto Elisabetta Neri

Ho sempre osservato con molta curiosità i riflessi che si formano su una goccia d’acqua. Le goccioline di rugiada sui petali dei fiori moltiplicano la luce e con  la loro rotondità e trasparenza ricordano microscopiche pietre preziose…
23405857_10209808361557194_6416795237731987954_o
… una lucentezza che ho provato a riprodurre nella corona della figura ritratta nel mio quadro “La Castellana in giallo e verde” (immagine sopra).
Le goccioline di rugiada, come piccole lenti, ingrandiscono la trama di un tessuto o le nervature di una foglia.
20180816_122712
Foto Elisabetta Neri

Decidere di ritrarre un certo soggetto obbliga a studiarlo fin nei minimi dettagli, e se  si deve insegnare anche ad altri a riprodurlo è necessario individuare “regole” che consentano di rappresentarlo in maniera realistica.

20190306_214812

20190312_100411
20190313_115630

Per questo  mi sono cimentata in diverse prove prima di poter dare indicazioni utili alla riproduzione delle gocce.
Nella prima delle immagini che seguono c’è una gocciolina schizzata “al volo” con le matite Contè su una delle tavolette che usiamo come appoggio per disegnare; Ho poi provato a rappresentare lo stesso soggetto utilizzando diverse tecniche: i Contè stick su cartoncino grigio (le 2 seconde immagini), gli acquerelli sulle pagine del mio sketchbook (terza immagine), e i colori a olio su un cartone telato (quarta immagine).

42044601_10211915100864360_5115656570406961152_n

La goccia ha una forma pressochè semisferica; il punto che viene colpito direttamente dalla luce è brillante, perchè la sua superficie curva è riflettente: andrà quindi riprodotto utilizzando il bianco o comunque un colore molto chiaro. Essendo l’oggetto in questione trasparente, esso viene attraversato dai raggi luminosi, che illuminano la superficie sulla quale la goccia si trova, proprio in corrispondenza del prolungamento del raggio che colpisce il piano di appoggio; la zona luminosa che si forma rischiara anche la parte centrale dell’ombra portata.

goccia

Vista dall’alto, quindi, la gocciolina trasparente presenta un gioco di ombre completamente opposto rispetto a quello che si presenterebbe in un corpo opaco: la metà rivolta verso la fonte luminosa nel disegno deve essere scurita, mentre la metà opposta della goccia va schiarita.

 

2 pensieri riguardo “Disegnare le gocce d’acqua

  1. Ho sempre invidiato la capacità che hanno gli artisti di vedere e di rappresentare la realtà, in realtà essi anche la interpretano. Quello che si pensa raramente è quanto ci sia di lavoro in questa rappresentazione, e anche di studio e anche di mestiere. Questo articolo è meraviglioso, ti faccio i miei più sinceri complimenti. Sei passata penso per caso sul mio blog e lì ti ho visto. Vorrei “fermarti” per poterti rileggere. Ti ringrazio. E’ così raro poter leggere cose del genere.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie!!! Chi ha la passione per il disegno e per la pittura non si accorge della gran quantità di tempo che viene impiegata quando vi si dedica; inoltre, dietro ad un disegno realizzato in maniera abbastanza veloce, ci sono anni di prove ed esercizi, e uno spirito di osservazione della realtà che deve essere mantenuto sempre in allenamento. Sicuramente scriverò altri post per svelare qualche “trucchetto” del disegno, anche perchè rappresentano un approfondimento per chi segue i miei corsi.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...