Estate tra colline e mare

DSCF6112
DSCF6372Inizialmente non avevo intenzione di andare i vacanza, mentre poi ad Agosto ho sfruttato una smart box per gustarmi due giorni nelle Langhe, e in seguito ho trascorso una settimana nell’entroterra delle Marche.
Luoghi simili sotto diversi aspetti, ma anche profondamente diversi.
Posti splendidi, tranquilli e vivibili anche ad agosto; le spiagge del Conero erano invece prevedibilmente affollate, e, potendo, sarebbe meglio visitare questi splendidi luoghi in un periodo diverso.

panorama
Cingoli, provincia di Macerata: vista dalla via Balcone delle Marche
tetti e colli
Mondovì, provincia di Cuneo, Langhe, Piemonte: vista dai giardini del belvedere nella città alta

Il paesaggio dolcemente ondulato affascina chi, come me, ha negli occhi gli orizzonti rettilinei della pianura padana; questa sterminata superficie ondulata è un punto in comune tra le due zone che ho visitato; ma i paesaggi piemontesi sono spesso di un intenso verde smeraldo, mentre quelli delle Marche, se visti dall’alto, danno quasi il brivido del paesaggio lunare, ed hanno tonalità decisamente più delicate. Da Cingoli, chiamata non a caso “il balcone delle Marche”, la sensazione di vertigine è assicurata: sembra di librarsi in volo su uno sconfinato susseguirsi si colli.
girasole

DSCF6527
I colori delle Marche: la campagna presso Cingoli (MC)

 

DSCF6280

DSCF6279
I colori delle Langhe: la campagna nei pressi di Barolo, Langhe, Piemonte

I colori differenti di queste due zone agricole dell’Italia sono dovuti alla diversa tipologia di colture: nelle Marche i contadini  coltivano con tenacia terre aride da cui ricavano orzo, frumento, barbabietole da zucchero e patate; di tanto in tanto s’incontrano campi di girasoli. in alcune zone la vite dà ottimi vini, ma è meno diffusa rispetto alle Langhe. Intorno alla cittadina di Barolo la texture del paesaggio ricorda  un tessuto in maglia a grosse coste, perchè i filari di vite riempiono con il loro verde brillante ogni spazio disponibile.

DSCF6277
la campagna nei pressi di Barolo, Langhe, Piemonte

In tutte e due le zone visitate si può gustare del buon vino: nelle Langhe ho assaggiato Barolo, Nebbiolo e Barbera, mentre anni fa ricordo di aver portato a casa come souvenir delle Marche il rosso denominato “Lacrima di Morro d’Alba“. A proposito di punti in comune, il nome di questo vino marchigiano (che deriva da quello del paese in cui viene prodotto), potrebbe far pensare ad alcune città delle Langhe, come “Alba”, o “La Morra”.

perblog

Sia nelle Langhe che nelle Marche affascinanti testimonianze architettoniche nate tra Medioevo e Rinascimento dominano superbe il paesaggio circostante; nelle Langhe sono perlopiù castelli, costruzioni fortificate con torri e merli; nelle Marche sono borghi dai quali svetta la torre civica, o candide chiese romaniche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho già parlato nel mio blog “Beauty and the Past” del materiale da costruzione più utilizzato nelle Marche (I colori dell’architettura, parte 3 – il mattone rosato delle Marche); a Cingoli, però, gli edifici della parte più antica della città sono in pietra, materiale da costruzione che mi fa pensare più all’Umbria che alle Marche. Nel resto della regione prevale infatti il laterizio, e le chiese, in pietra chiara, spiccano tra gli altri edifici. A volte la pietra chiara è impiegata solo per capitelli e cornici ed altri elementi decorativi.
Amo la decorazione scultorea che decora le chiese romaniche: asimmetrica, diversificata e assolutamente imprevedibile. Potrei rimanere ore a cercare particolari sempre nuovi e diversi per isolarli, zoomando e scattando foto ad ogni singolo dettaglio. Creature di fantasia, simboli, decori… figure un po’ goffe, lontane dai canoni estetici classici, deformate come personaggi dei cartoni animati…una decorazione dalla grande potenza espressiva, così frammentata eppure elegantissima nel suo complesso.
Ecco alcuni link ai miei album dedicati all’argomento:
decorazione scultorea della Cattedrale di San Leopardo
Cattedrale di San Ciriaco
Santa Maria della Piazza-1
Santa Maria della Piazza-
Collegiata e Fonte di Sant’Esuperanzio
Chiesa di San Francesco a Cingoli
San Nicolò a Cingoli
Abbazia di San Firmano a Montelupone
Santa Maria di Portonovo

DSCF6707
Decorazione esterna della Cattedrale di San Leopardo a Osimo, Ancona

Da dietro le impalcature necessarie alla messa in sicurezza della cattedrale di Osimo, sulla cornice del rosone centrale, spunta una buffa sirena bicaudata.bi

La maggior parte di queste meraviglie è fortunatamente scampata al terremoto del 2016, ed è ammirevole la cura che viene riservata alla conservazione e al restauro di questo immenso patrimonio artistico.

Spesso il materiale di cui sono composte tali meraviglie è la pietra calcarea bianca o rosa del Conero, quella stessa pietra che forma le spiagge alle pendici del promontorio.

questa
spiaggia di Mezzavalle
20190821_103403
spiaggia di Portonovo

Il mare che fronteggia il promontorio del Conero è di un bel colore azzurro; ciò è dovuto al  bianco luminoso di gran parte dl fondale, formato da ciottoli tondeggianti.

Le spiagge si sono formate in seguito alle frane e all’erosione dovuta all’azione del mare, che si è “mangiato” la roccia e ha modellato ripide  falesie bianche. Verso l’entroterra il promontorio presenta un pendìo più dolce, rivestito da una fitta vegetazione di un verde intenso. Visto dal mare, il paesaggio si gioca esclusivamente su tre colori: il bianco, l’azzurro e il verde, e la vegetazione appare come un fluido denso che ricopre le cime delle rocce bianche, assumendo forme morbidamente tondeggianti.

 

 

6 pensieri riguardo “Estate tra colline e mare

  1. Write more, thats all I have to say. Literally, it seems as though you relied
    on the video to make your point. You clearly know what youre talking about, why waste your
    intelligence on just posting videos to your weblog when you could be giving us something enlightening to read?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...